Luminara di San Ranieri: allestimento delle #biancherie# e #nererie# e dei #lampanini#


  • Regione: Toscana
  • Provincia: PI
  • Comune: Pisa

Descrizione

L'allestimento della biancheria segna un tempo preciso nel calendario festivo e coincide con tre fasi durante le quali la città si trasforma. Dall'1 al 16 giugno un gruppo di operai specializzati, provenienti da settori diversi, si incontrano alla fine dell'orario di lavoro e bussano casa per casa. Chiedono ai proprietari se hanno bisogno di biancherie, se sono in grado di montarle e di quante candele hanno bisogno. Quando le case sono sfitte si informano sui proprietari, domandano ai vicini gli indirizzi o i telefoni e li contattano. Finita la fase informativa, la stessa squadra provvede alla distribuzione delle biancherie e dei lampanini. Suddividono lo spazio festivo in base alla dimensione e all'importanza dei palazzi da vestire, individuano le zone e iniziano la consegna dei telai, dei lampanini e il montaggio. Casa per casa si recano dai proprietari, consegnano il materiale e laddove ce n'è bisogno fissano i telai, dall'interno o dall'esterno, sui balconi, sulle persiane o sulle finestre, con l'aiuto o meno di una gru. Le biancherie sono montate secondo criteri precisi, devono essere simmetriche e centrate. In una squadra da 4, 2 persone salgono negli appartamenti e gli altri 2 danno le indicazioni dalla strada. I telai vengono fissati con il fil di ferro sulle persiane e sui balconi, in alcuni casi su anelli costruiti per lo scopo. Se i palazzi sono vincolati, si sperimentano strategie diverse, come una rete di corde che viene letteralmente calata sull'intera superficie (Palazzo Medici, Lungarno Mediceo; invece se muniti di biancherie storiche e vincolate, come le multiformi e ornamentali Nererie (Palazzo alla Giornata, Lungarno Pacinotti) vengono allestite, smantellate e conservate con cautele particolari; infine, se pericolanti o soggette a vincoli conservativi peculiari, si preferiscono le luminare elettriche o a led (Torre di Pisa, Piazza dei Miracoli). La fase di allestimento termina entro il 15 giugno, solo nei casi di privati può durare fino al 16 pomeriggio. Una volta finiti i festeggiamenti, si procede con la terza fase, quella della svestizione. I primi palazzi a essere svestiti sono quelli pubblici . Dalle sette di mattina le squadre di operai, con o senza gru, staccano le biancherie e rovesciano i lampanini in strada. Le biancherie vengono accatastate e riposte nei magazzini comunali. I privati invece le smontano con calma e le ripongono nelle soffitte o nelle cantine in attesa della nuova ricorrenza festiva.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!