• scheda
    • CD - IDENTIFICAZIONE
      • TSK - Tipo modulo
        MODI
      • CDR - Codice Regione
        01
      • CDM - Codice Modulo
        ICCD_MODI_3816586131641
      • ESC - Ente schedatore
        ICCD
      • ECP - Ente competente per tutela
        ICCD
      • ACC - ALTRA IDENTIFICAZIONE
        • ACCE - Ente/soggetto responsabile
          Polo Museale del Piemonte
        • ACCC - Codice identificativo
          ICCD_MODI_3816586131641
      • OGM - Modalità di individuazione
        documentazioni audio-visive
    • OG - ENTITA'
      • AMB - Ambito di tutela MiBACT
        etnoantropologico
      • AMA - Ambito di applicazione
        entità immateriali
      • CTG - Categoria
        festa-cerimonia
      • OGD - Definizione
        Festa del #polentone# di Molare
      • OGN - Denominazione
        polentone
    • LC - LOCALIZZAZIONE
      • LCS - Stato
        ITALIA
      • LCR - Regione
        Piemonte
      • LCP - Provincia
        AL
      • LCC - Comune
        Molare
      • LCV - Altri percorsi/specifiche
        Piazza Guglielmo Marconi
      • PVG - Area storico-geografica
        Oltregiogo
    • DT - CRONOLOGIA
      • DTR - Riferimento cronologico
        XX
    • CM - CERTIFICAZIONE E GESTIONE DEI DATI
      • CMR - Responsabile dei contenuti
        Costamagna, Liliana
      • CMC - Responsabile ricerca e redazione
        Giancola, Natascia
      • CMA - Anno di redazione
        2016
      • CMM - Motivo della redazione del MODI
        Inventario patrimonio culturale immateriale/ ICCD: progetto PCI 500 giovani
      • ADP - Profilo di accesso
        1
      • OSS - Note sui contenuti del modulo
        Temi trattati nell'ambito del progetto PCI: Feste e riti del ciclo dell'anno, Culture alimentari. Informazioni relative alla sagra sono reperibili in http://www.piemondo.it/leggende-popolari/211-il-polentone-di-molare.html e al link http://www.molare.net/molare/molare_tradizione.html (consultazione: 2016/05/06).
    • DA - DATI ANALITICI
      • DES - Descrizione
        La preparazione del #polentone# avviene ad opera di circa una dozzina di cuochi e aiutanti: la farina viene setacciata e versata a poco a poco in un grande paiolo, dove viene energicamente rimestata con l'aiuto di diversi mestoli in legno durante la cottura. Al termine il contenuto viene versato su un grande piano formato da assi di legno tra gli applausi della folla presente. La polenta rovesciata viene poi battuta e spianata con l'aiuto di un grande attrezzo - pare in legno - dotato di due impugnature alle estremità ed, infine, servita ai presenti accompagnata da porzioni di merluzzo fritto.
      • NSC - Notizie storico critiche
        La sagra del #polentone# di Molare è una festa tradizionale di grandissimo richiamo, istituita forse nel 1730 e le cui origini risalirebbero ad un episodio accaduto quando gli abitanti delle frazioni intorno a Molare, che, come ogni anno, erano di ritorno dalla chiesa parrocchiale il primo giorno di Quaresima, furono sorpresi da una forte nevicata che li costrinse a rifugiarsi sotto una tettoia, in attesa di riprendere il cammino. Mentre la nevicata infuriava, passò nelle vicinanze della chiesa la carrozza del conte Gaioli Boidi, il quale volle invitarli nelle cucine del suo castello, ordinando alla servitù polenta e baccalà per tutti. I pellegrini, trovandosi poco a loro agio all'interno del castello, chiesero di poter gustare il dono sotto la tettoia che era stata loro rifugio contro la neve. In anni successivi qualcuno pensò di rievocare il gesto, preparando in piazza la grande polenta e distribuendola a tutti i presenti fra canti e balli (notizie tratte da http://www.piemondo.it/leggende-popolari/211-il-polentone-di-molare.html). E' stato documentato che all'inizio del secolo scorso la festa si svolgeva la prima domenica di Quaresima, ma successivamente è stata spostata prima in giugno per poi tornare a marzo (periodo più adatto alla polenta). Attualmente nel penultimo fine settimana di agosto si svolgono tre serate gastronomiche. Negli anni Ottanta la settimana del #polentone# aveva come attrattive principali, oltre alla cottura della grande polenta della domenica e alle tre serate gastronomiche, le altrettante serate dedicate alle cosiddette Polentiadi. Quest'ultime si svolgevano al campo sportivo comunale e comprendevano una serie di discipline nelle quali si sfidavano le contrade del paese e dei paesi limitrofi. Successivamente le Polentiadi sono state eliminate per essere poi reintrodotte nel 2009 (notizie tratte da http://www.molare.net/molare/molare_tradizione.html). Il momento culmine della sagra del #polentone# di Molare è quello del #rovesciamento# o #scodellamento#, quando il contenuto dell'enorme paiolo in rame in cui è stata cotta la polenta viene rovesciato e distribuito su un tavolone con grande enfasi spettacolare.
    • RI - RILEVAMENTO ENTITA' IMMATERIALI
      • RIM - Rilevamento/contesto
        rilevamento nel contesto
      • DRV - DATI DI RILEVAMENTO
        • DRVD - Data del rilevamento
          1936/03/04
      • CAO - OCCASIONE
        • CAOD - Denominazione
          festa del #polentone#
      • RIC - RICORRENZA
        • RICP - Periodicità
          annuale
        • RICI - Data inizio
          1936/03/04
        • RICF - Data fine
          1936/03/04
    • DO - DOCUMENTAZIONE
      • FTA - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
        • FTAN - Codice identificativo
          PCI_Piemonte_NG_F0014
        • FTAX - Genere
          documentazione allegata
        • FTAK - Nome file digitale
          PCI_Piemonte_NG_F0014.jpg
        • FTAT - Note
          Fermo-immagine tratto da documento audiovisivo (vedi VDC).
      • VDC - DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
        • VDCN - Codice identificativo
          PCI_Piemonte_NG_V0016
        • VDCX - Genere
          documentazione esistente
        • VDCP - Tipo/formato
          file digitale
        • VDCA - Denominazione/titolo
          Festa del #polentone# di Molare
        • VDCS - Specifiche
          Durata: 1'8''
        • VDCR - Autore
          NR
        • VDCD - Riferimento cronologico
          1936/03/04
        • VDCE - Ente proprietario
          Istituto Luce Cinecittà
        • VDCW - Indirizzo web (URL)
          https://www.youtube.com/embed/FYlylN4DV_A?&end=68
        • VDCT - Note
          Dati disponibili online: "La Festa del Polentone"; durata 1'08''; pubblicato online il 15 giugno 2012. Il documento è accompagnato dalla seguente nota. "Giornale Luce B0843 del 04/03/1936 Descrizione sequenze:veduta panoramica della cittadina dell'Alessandrino ; alcuni momenti della festa del polentone ; le operazioni di preparazione della polenta ; i locali presenti alla festa ; la cottura della polenta ; la polenta viene scaricata da enormi pentoloni tra gli applausi della folla ; la distribuzione gratuita della polenta con merluzzo fritto". I dati presenti nel commento al video forniscono anche le seguenti informazioni: "sorridente paesello agricolo in provincia di Alessandria, ogni anno, sin dal 1730, celebra la prima domenica di Quaresima con la pittoresca festa del polentone. Sulla piazza principale del paese avviene la preparazione e la cottura della colossale porzione di polenta del peso di circa 10 quintali che con condimento di due quintali di merluzzo fritto verrà distribuita gratuitamente ai presenti".
      • BIB - BIBLIOGRAFIA
        • BIBR - Abbreviazione
          Piemonte: (non compresa Torino),1976
        • BIBX - Genere
          bibliografia di confronto
        • BIBF - Tipo
          monografia
        • BIBM - Riferimento bibliografico completo
          Piemonte: (non compresa Torino), a cura di Gianni Bagioli e Carlo Finocchi, Milano 1976, p. 181.
Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!