• scheda
    • CD - IDENTIFICAZIONE
      • TSK - Tipo modulo
        MODI
      • CDR - Codice Regione
        08
      • CDM - Codice Modulo
        ICCD_MODI_5570511812641
      • ESC - Ente schedatore
        ICCD
      • ECP - Ente competente per tutela
        ICCD
      • ACC - ALTRA IDENTIFICAZIONE
        • ACCE - Ente/soggetto responsabile
          SBEAP - RA
        • ACCC - Codice identificativo
          ICCD_MODI_5570511812641
      • OGM - Modalità di individuazione
        documentazioni audio-visive
    • OG - ENTITA'
      • AMB - Ambito di tutela MiBACT
        etnoantropologico
      • AMA - Ambito di applicazione
        entità immateriali
      • CTG - Categoria
        tecniche, saperi
      • OGD - Definizione
        Legatura a cartella in mezzatela cartonata
    • LC - LOCALIZZAZIONE
      • LCS - Stato
        ITALIA
      • LCR - Regione
        Emilia-Romagna
      • LCP - Provincia
        FE
      • LCC - Comune
        Ferrara
      • LCI - Indirizzo
        via Aldighieri 29/A
    • DT - CRONOLOGIA
      • DTR - Riferimento cronologico
        XXI
    • CM - CERTIFICAZIONE E GESTIONE DEI DATI
      • CMR - Responsabile dei contenuti
        Musmeci, Marco (tutor del progetto)
      • CMC - Responsabile ricerca e redazione
        D'Avossa, Emanuela
      • CMA - Anno di redazione
        2016
      • CMM - Motivo della redazione del MODI
        Inventario patrimonio culturale immateriale / ICCD: progetto PCI 500 giovani
      • ADP - Profilo di accesso
        1
      • OSS - Note sui contenuti del modulo
        Temi trattati nell'ambito del progetto PCI: Artigianto
    • DA - DATI ANALITICI
      • DES - Descrizione
        Realizzati i fascicoli l'operatore procede all'incollaggio delle guardie (o sguardie) queste sono di solito realizzate con le stesse misure dei fascicoli ma con carta più spessa. L'incollaggio avviene con colla vinilica per legatoria e viene effettuato tra la guardia anteriore ed il primo fascicolo e la guardia posteriore con l'ultimo fascicolo. Una volta asciutta la colla si passa alla cucitrice meccanica che cuce tra loro i fascicoli. Una volta cuciti si passa alla battitura dei fascicoli per il loro allineamento ed alla indorsatura con tela bandina che serve per la tenuta della cerniera del volume, l'operatore passa ancora della colla sul dorso del volume ed aspetta che asciughi. Una volta asciutto si passa alla trancia per rifilare e si rifilano i tre lati del volume, con il martello arrotonda poi il dorso del volume. L'operatore applica nella parte del volume il segnalibro sempre usando la colla vinilica e sopra questo applica il capitello e incolla il capitello anche nel piede del volume. Applica ora il soffietto utilizzato per la centratura del volume all'interno della copertina. Finito il processo di legatoria l'operatore realizza la copertina, partendo dalla preparazione dei piatti e del dorso, trovate le giuste misure si esegue il taglio del cartone tenendo conto del verso del cartone, importante per la buon riuscita della copertina. Tagliato il dorso questo viene incollato sulla tela e questa tagliata delle giuste dimensioni per essere incollata nei piatti ed essere rimboccata. L'operatore esegue il rivestimento degli angoli sempre con l'utilizzo della tela, le facciate vengono poi rivestite con carta decorata. Con la stecca d'osso evidenzia la linea di giunzione tra i piatti ed il dorso. Arrotondamento del dorso sul bordo del tavolo. Inserito il volume nella coperta effettua la centratura di questa, cioè controlla che l'unghiatura (cioè i margini esterni) siano uguali verificato questo utilizza il soffietto per bloccare il volume all'interno della coperta. Con colla vinilica più diluita effettua l'incollaggio delle guardie sulla copertina. Con l'utilizzo di assi di legno con un piccolo dente mette in evidenza il cavalletto del volume tramite pressatura finale.
      • NSC - Notizie storico critiche
        La coperta a mezzatela è una coperta in cartone rivestito nel dorso e negli angoli in materiale robusto (nel video in tela), in quanto questi più soggetti a deterioramento, e le facciate rivestite in carta decorata. L'invenzione di questa tipologia di coperte si può attribuire al rilegatore francese Alexis - Pierre Bradel nel 1775, infatti fu lui a ideare la copertina staccata, in tela o in carta, simile ad una cartella in cui inserire il libro al quale era congiunta tramite semplice incollatura. La necessità di distanziare i piatti dal dorso per agevolare l'apertura del libro determino una scanalatura che divenne il carattere stilistico distintivo di questo tipo di copertura.
    • RI - RILEVAMENTO ENTITA' IMMATERIALI
      • RIM - Rilevamento/contesto
        rilevamento nel contesto
      • DRV - DATI DI RILEVAMENTO
        • DRVL - Rilevatore
          NR
        • DRVD - Data del rilevamento
          2014/11/00
      • CAO - OCCASIONE
        • CAOD - Denominazione
          esecuzione su richiesta
      • ATI - ATTORE INDIVIDUALE
        • ATIR - Ruolo
          Legatore - restauratore
        • ATID - Nome
          Antolini, Franco
    • DO - DOCUMENTAZIONE
      • FTA - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
        • FTAN - Codice identificativo
          PCI_E-Romagna_ED_F0003
        • FTAX - Genere
          documentazione allegata
        • FTAK - Nome file digitale
          PCI_E-Romagna_ED_F0003.jpg
        • FTAT - Note
          Fermo-immagine tratto da documento audiovisivo (vedi VDC)
      • VDC - DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
        • VDCN - Codice identificativo
          PCI_E-Romagna_ED_V0003
        • VDCX - Genere
          documentazione esistente
        • VDCP - Tipo/formato
          file digitale
        • VDCA - Denominazione/titolo
          Legatura a cartella in mezzatela cartonata con cucitura a macchina
        • VDCS - Specifiche
          Durata: 34'18''
        • VDCD - Riferimento cronologico
          2014/11/00
        • VDCW - Indirizzo web (URL)
          https://www.youtube.com/embed/Iksx7C8Gj0M
        • VDCT - Note
          Pubblicato on line il 10 novembre 2015. Durata: 34'18''. I dati presenti nei titoli di testa e di coda del video forniscono anche le seguenti informazioni: Studio di Franco Antolini, editing di Massimo Arduini, Accademia Roma Didactics 2014, si ringrazia Gianluca Nannetti, Ferrara novembre 2014
      • BIB - BIBLIOGRAFIA
        • BIBR - Abbreviazione
          POLVERARI DELL'ORTO, STAMPA 2000
        • BIBX - Genere
          bibliografia di confronto
        • BIBF - Tipo
          monografia
        • BIBM - Riferimento bibliografico completo
          Polverari Dell'Orto Gabriella, Manuale del rilegatore: tecniche di lavorazione artigianale, Milano: U. Hoepli, stampa 2000, p.221
Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!