• scheda
    • CD - IDENTIFICAZIONE
      • TSK - Tipo modulo
        MODI
      • CDR - Codice Regione
        05
      • CDM - Codice Modulo
        ICCD_MODI_5823595094441
      • ESC - Ente schedatore
        ICCD
      • ECP - Ente competente per tutela
        ICCD
      • ACC - ALTRA IDENTIFICAZIONE
        • ACCE - Ente/soggetto responsabile
          Polo Museale del Veneto
        • ACCC - Codice identificativo
          ICCD_MODI_5823595094441
      • OGM - Modalità di individuazione
        documentazioni audio-visive
    • OG - ENTITA'
      • AMB - Ambito di tutela MiBACT
        etnoantropologico
      • AMA - Ambito di applicazione
        entità immateriali
      • CTG - Categoria
        tecniche
      • OGD - Definizione
        Preparazione delle #sarde in saòr#
      • OGN - Denominazione
        Sarde in saór
    • LC - LOCALIZZAZIONE
      • LCS - Stato
        ITALIA
      • LCR - Regione
        Veneto
      • LCP - Provincia
        VE
      • LCC - Comune
        Quarto d'Altino
    • DT - CRONOLOGIA
      • DTR - Riferimento cronologico
        XXI
    • CM - CERTIFICAZIONE E GESTIONE DEI DATI
      • CMR - Responsabile dei contenuti
        Boscolo Marchi, Marta (funzionario del Polo Museale del Veneto e tutor del progetto)
      • CMC - Responsabile ricerca e redazione
        Zanon, Martina
      • CMA - Anno di redazione
        2015
      • CMM - Motivo della redazione del MODI
        Inventario patrimonio culturale immateriale/ ICCD: progetto PCI 500 giovani
      • ADP - Profilo di accesso
        2
      • OSS - Note sui contenuti del modulo
        Tema trattato nell’ambito del progetto PCI: Culture alimentari
    • DA - DATI ANALITICI
      • DES - Descrizione
        Le sarde vengono pulite dalla signora, che toglie loro la testa e l'intestino con le mani. Le sarde vengono poi lavate e quindi infarinate, fritte in abbondante olio e poi raccolte con la schiumarola, adagiate su un piatto a scolare e salate. Nello stesso olio della frittura la signora versa le cipolle bianche, precedentemente tagliate a fette. La signora aggiunge una buona quantità di aceto bianco che lascia evaporare. Infine la signora scola le cipolle e le mette in una terrina. Le cipolle e le sarde fritte vengono disposte su un piatto a strati alternati.
    • RI - RILEVAMENTO ENTITA' IMMATERIALI
      • RIM - Rilevamento/contesto
        rilevamento nel contesto
      • DRV - DATI DI RILEVAMENTO
        • DRVL - Rilevatore
          De Melis, Francesco
        • DRVD - Data del rilevamento
          2011/07/00
      • CAO - OCCASIONE
        • CAOD - Denominazione
          esecuzione su richiesta
      • ATI - ATTORE INDIVIDUALE
        • ATIR - Ruolo
          cuoca
        • ATID - Nome
          Gasperini, Carla
    • DO - DOCUMENTAZIONE
      • FTA - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
        • FTAN - Codice identificativo
          PCI_Veneto_MZ_F00010
        • FTAX - Genere
          documentazione allegata
        • FTAK - Nome file digitale
          PCI_Veneto_MZ_F00010.jpg
        • FTAT - Note
          Fermo-immagine tratto da documentoaudiovisivo (vedi VDC).
      • VDC - DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
        • VDCN - Codice identificativo
          PCI_Veneto_MZ_V00010
        • VDCX - Genere
          documentazione esistente
        • VDCP - Tipo/formato
          file digitale
        • VDCA - Denominazione/titolo
          Sarde in saór
        • VDCS - Specifiche
          Durata: 6'35''
        • VDCR - Autore
          De Melis, Francesco
        • VDCD - Riferimento cronologico
          2011/07/00
        • VDCW - Indirizzo web (URL)
          https://www.youtube.com/watch?v=4kaXQkjErv4
        • VDCT - Note
          I dati presenti nei titoli di testa del video forniscono le seguenti informazioni: "Iniziativa realizzata nell'ambito dell'accordo di programma Regione del Veneto e Provincia di Belluno"; "Museo Etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi"; il nome del progetto: "Montagne di cibo. La cucina veneta tra storia e memoria"; "ideazione di Daniela Perco"; "coordinamento scientifico Daniela Perco Danilo Gasparini Iolanda Da Deppo"; "Pesci della laguna veneta"; "di Francesco De Melis"; "ricerca di Iolanda Da Deppo"; "montaggio Fabrizio Barraco"; "Carla Gasperini"; luogo e data: "Quarto d'Altino (Venezia) luglio 2011"; Il documento è accompagnato dalla ricetta riportata in due schermate del video: "Sarde in saòr. Le sarde vengono pulite, togliendo testa, intestino e lisca, accuratamente lavate e quindi infarinate una a una e fritte in abbondante olio. Man mano che sono pronte, si raccolgono con la schiumarola, si salano e si adagiano su un piatto. Nello stesso olio della frittura si versano le cipolle bianche, precedentemente tagliate a fette. A fine cottura, dopo averle salate, si aggiunge una buona quantità di aceto bianco. Le cipolle vengono scolate e disposte ancora calde su un piatto, a strati alternati con le sarde. Sulla preparazione si versa parte dell’olio di cottura. La pietanza, nata dall’esigenza di conservare il pesce azzurro, e diffusa con qualche variante (pinoli e uvetta) in tutta l’area lagunare, diventa buona dopo un paio di giorni". Copia del video è archiviata presso il Polo museale del Veneto.
    • RM - RIFERIMENTI AD ALTRE ENTITÁ
      • RMF - Riferimenti ad altre entità
        • RMFT
          MODI
        • RMFC
          ICCD_MODI_0963127464441
        • RMFE
          ICCD
        • RMFM
          è in relazione con
        • RMFN
          Le dodici entità fra loro in relazione sono: ICCD_MODI_2450131374441 ICCD_MODI_0963127464441 ICCD_MODI_5913287174441 ICCD_MODI_0409831425441 ICCD_MODI_5823595094441 ICCD_MODI_2737178325441 ICCD_MODI_5837720184441 ICCD_MODI_3572287184441 ICCD_MODI_9479207184441 ICCD_MODI_6669879984441 ICCD_MODI_4705567174441 ICCD_MODI_7630058325441. Tali entità fanno parte del progetto "Montagne di cibo. La cucina veneta tra storia e memoria".
Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!