R13 - 00265345

CD CODICI
TSK Tipo Scheda BDI
LIR Livello ricerca P
NCT CODICE UNIVOCO
NCTR Codice regione R13
NCTN Numero catalogo scheda 00265345
ESC Ente schedatore ICCD
ECP Ente competente S107
RV RELAZIONI
ROZ Altre relazioni 1300265340
DB DEFINIZIONE BENE
DBD Denominazione Festa della #Perdonanza celestiniana#: azioni dei figuranti del corteo: la #Dama della Bolla#
DBC Categoria festa/ cerimonia
RD REDAZIONE
RDM Modalità di Redazione terreno
LA ALTRE LOCALIZZAZIONI GEOGRAFICHE-AMMINISTRATI
TLC Tipo di localizzazione localizzazione di rilevamento
PRV LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA
PRVS Stato Italia
PRVR Regione Abruzzo
PRVP Provincia AQ
PRVC Comune L'Aquila
PRT Contesto rilevamento nel contesto
DR DATI DI RILEVAMENTO
DRV Ente responsabile ICCD
DRT Denominazione della ricerca Inventario patrimonio culturale immateriale Convenzione Unesco 2003/ Festa della #Perdonanza celestiniana# di L’Aquila
DRR Responsabile della ricerca Simeoni, Paola Elisabetta
DRL Rilevatore Rotundo, Tommaso
DRD Data rilevamento 2011/08/28
CA OCCASIONE
CAR Occasione Religiosa si
CAC Occasione Civile si
CAA Ciclo dell'Anno Perdonanza celestiniana/ 28-29 agosto
CU COMUNICAZIONE
CUC CINESICA
CUCF Femminile 1
CUP PROSSEMICA
CUPF Femminile 1
DA DATI ANALITICI
DRS Descrizione del Bene La #Dama della Bolla# sfila nel corteo accanto al #Giovin Signore#. Partono insieme da Piazza Palazzo fino ad arrivare al prato antistante la basilica di Santa Maria di Collemaggio. Sfilano, accompagnati dal ritmo dei tamburi, per le vie del centro storico dell'Aquila passando per i Quattro Cantoni, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Duomo, Corso Federico II, Viale Crispi, Viale di Collemaggio. Sono preceduti da due figuranti che rappresentano dame nobili e immediatamente dietro c'è il sindaco della città dell'Aquila: il gruppo è circondato da carabinieri in divisa di rappresentanza. La #Dama della Bolla# indossa un abito completamente rinnovato e realizzato con gli antichi colori della città, il bianco e il rosso. Di stile impero, presenta poco al di sotto delle spalle, del seno e della parte bassa dell'abito delle bordure in filo dorato nelle quali sono sistemate delle pietre di varie dimensioni di color rosso, che richiamano il colore del velo discendente dalla grande treccia che le circonda il capo, a formare l'acconciatura. Dalle spalle scende il mantello: internamente è di colore rosso, esternamente dello stesso colore dell'abito; completano il tutto guanti bianchi. La #Dama della Bolla# porta tra le mani la copia fedele dell'astuccio in cui per secoli è stata custodita la #Bolla del Perdono#, emanata in l'Aquila da Papa Celestino V nel 1294, dando il via al primo Giubileo della storia. All'arrivo, davanti la facciata della basilica di Santa Maria di Collemaggio, la #Dama della Bolla# consegna al sindaco l'astuccio contenente copia della #Bolla#, che ne rende lettura dinanzi al Cardinale Angelo Comastri, designato dalla Santa Sede per l'apertura della #Porta Santa#. La #Dama della Bolla# insieme al #Giovin Signore#, alla #Dama della Croce#, al Sindaco ed alla rappresentanza ecclesiastica si avviano verso la #Porta Santa#, posizionata lungo il fianco sinistro della Basilica.
AT ATTORE INDIVIDUALE
ATT ATTORE
ATTI Ruolo #Dama della Bolla#
ATTZ Nazionalità italiana
ATTN Nome Spennati, Francesca
ATTS Sesso F
ATTE Età 23
DO FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
FTA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
FTAX Genere documentazione allegata
FTAP Tipo fotografia digitale
FTAA Autore Picariello, Malvina
FTAD Data 2011/08/28
FTAE Ente Proprietario ICCD
FTAC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
FTAN Codice Identificativo ICCD-DEAD 13181
FTAT Titolo/Note La #Dama della Bolla# a Collemaggio
FTA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
FTAX Genere documentazione allegata
FTAP Tipo fotografia digitale
FTAA Autore Picariello, Malvina
FTAD Data 2011/08/29
FTAE Ente Proprietario ICCD
FTAC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
FTAN Codice Identificativo ICCD-DEAD 13253
FTAT Titolo/Note Rientro della #Dama della Bolla# e del #Giovin Signore# nella Basilica di Collemaggio per la chiusura della #Porta Santa#
FTA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
FTAX Genere documentazione allegata
FTAP Tipo fotografia digitale
FTAA Autore Picariello, Malvina
FTAD Data 2011/08/29
FTAE Ente Proprietario ICCD
FTAC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
FTAN Codice Identificativo ICCD-DEAD 13270
FTAT Titolo/Note Uscita della #Dama della Bolla# e del #Giovin Signore# dalla Basilica di Collemaggio
VDC DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
VDCX Genere documentazione esistente
VDCP Tipo videocassetta mini-DV
VDCR Autore Lapenna, Grazia
VDCD Data 2011/08/24
VDCE Ente Proprietario ICCD
VDCA Titolo Perdonanza Aquilana 2011 V429
VDCC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
VDCN Codice Identificativo ICCD-DEAV 0429
VDC DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
VDCX Genere documentazione esistente
VDCP Tipo videocassetta mini-DV
VDCR Autore Rotundo, Tommaso
VDCD Data 2011/08/28
VDCE Ente Proprietario ICCD
VDCA Titolo Perdonanza Aquilana 2011 V431
VDCC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
VDCN Codice Identificativo ICCD-DEAV 0431
VDC DOCUMENTAZIONE VIDEO-CINEMATOGRAFICA
VDCX Genere documentazione esistente
VDCP Tipo DVD
VDCR Autore Panajia, Emanuela
VDCD Data 2011/08/30
VDCE Ente Proprietario ICCD
VDCA Titolo Perdonanza Aquilana 2011 V436
VDCC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
VDCN Codice Identificativo ICCD-DEAV 0436
REG DOCUMENTAZIONE AUDIO
REGX Genere documentazione esistente
REGP Tipo MiniDisc
REGA Autore Centi, Paola
REGD Data 2011/08/24
REGE Ente Proprietario ICCD
REGZ Titolo Perdonanza Aquilana 2011 A125
REGC Collocazione Archivio Laboratorio DemoEtnoAntropologico
REGN Codice Identificativo ICCD-DEAA 0125
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA AA.VV., Speciale L'Aquila, in "Ulisse", Anno XXIII, n. 235, 2003
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA Cavalli Umberto - Salomone Quirino, Noi Celestino, L'Aquila, 1998
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA Cervelli Amedeo, Fonti di diritto nella Perdonanza Aquilana, L'Aquila, 1994
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA Clementi Alessandro (a cura di), Statuta Civitatis Aquile, Roma, 1977
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA Herde Peter, Celestino V: Pietro del Morrone 1294. Il Papa Angelico, L'Aquila, 2004
BIL BIBLIOGRAFIA - CITAZIONE COMPLETA Pillucci Antonio, "La Perdonanza" candidata a riconoscimento a patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO, in Vita Nostra, n. 1, 2010
ACCESSO AI DATI
ADS SPECIFICHE DI ACCESSO AI DATI
ADSP Profilo di Accesso 2
ADSM Motivazione scheda contenente dati personali
CM COMPILAZIONE
CMP COMPILAZIONE
CMPD Data 2011
CMPN Nome Centi, Paola
RSR Referente Scientifico Simeoni, Paola Elisabetta
FUR Funzionario Responsabile Simeoni, Paola Elisabetta
AN ANNOTAZIONI
OSS Osservazioni La #Perdonanza celestiniana# prende il nome dalla Bolla pontificia che Papa Celestino V emanò nel 1294 e con la quale concesse l'indulgenza plenaria a chiunque, confessato e comunicato, entrasse nella basilica di Santa Maria di Colemaggio, dai vespri del 28 agosto a quelli del 29. L'evento, che si ripete dal 1294, è dunque precursore del Giubileo istituito da Papa Bonifacio VIII nel 1300. Con il passare dei secoli l'evento cadde nel disinteresse generale, tanto che nella metà del XX secolo la cerimonia era limitata alla funzione religiosa e a poco altro. Solo nel 1983, con l'allora sindaco Tullio de Rubeis, si rilanciò la cerimonia ripristinando il corteo storico. Chiamato anche #Corteo della Bolla#, era consuetudine portare il documento da Palazzo Margherita, sede del Comune, fino alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio. Fino ad allora, la #Bolla del Perdono# era sotto la protezione della Soprintendenza ai Beni Culturali ed esposta in un sala del Museo Nazionale d'Abruzzo, all'interno del Forte Spagnolo. Solo successivamente è stata riacquisita dal Comune e trasferita nella sede municipale, in una cappella blindata di Palazzo Margherita, sede dalla quale fu di nuovo spostata dopo il sisma del 2009. Dal 1997, per esigenze di conservazione, la #Dama# porta con sé solo l'astuccio dove precedentemente era custodito il documento. L'astuccio che porta la #Dama della Bolla# quest'anno non è quello originale perché quest'ultimo necessita di essere restaurato. E' stato sostituito da una copia identica, realizzata dall'artigiano aquilano Raffaello Mazzeschi, come è stato spiegato nel corso della presentazione dei figuranti principali del corteo alla caserma Pasquali-Campomizzi da Giovanna Di Matteo, che si occupa degli aspetti storici e dei costumi per il Comitato Perdonanza insieme a Sara Cecchini. Giovanna Di Matteo ha illustrato alcuni dettagli dell'astuccio che sarà restaurato, precisando come, sotto il velluto rosso, siano emersi degli strati di tessuto in pelle, segno evidente che anche nel lontano passato siano state effettuate delle riparazioni della custodia della #Bolla#. Di qui la necessità di procedere al restauro della stessa, attraverso una ditta specializzata. La scelta delle #Dama della Bolla#, del #Giovin Signore#, della #Dama della Croce# avviene tramite una selezione. Per poter partecipare occorre riempire e depositare dei moduli, scaricabili dal sito internet del Comune. Per quanto concerne le due #Dame# e il #Giovin Signore#, i moduli sono corredati anche da regolamenti che dispongono i requisiti e le modalità di partecipazione. Regolamenti e modelli sono stati curati dal Comitato Perdonanza 2011.